martedì 6 dicembre 2011

il segnapagine del 6.XII.2011

dello Scorfano e del Disagiato

Dis.amb.iguando, ...Ma è solo maleducazione: «Ballarò», martedì 29 novembre. Angelino Alfano prende a conversare con i suoi fan di Facebook mentre Rosy Bindi parla. Il gesto è importante, perché indica chiaramente la nuova immagine che Alfano sta costruendo per il Pdl: giovane, dinamico e dedito ai social media.
Scacciamennule, Desolazione: Sarà recessiva, come tutte le manovre per ridurre il debito: sia che si tratti di tagli alla spesa, sia che si tratti di nuove tasse, non illudiamoci, è lo stesso. Non sarà equa, perché non poteva esserla: una manovra scontenta sempre qualcuno. In particolare penso ai colleghi che a un passo dalla pensione si vedono stravolgere il metodo di calcolo.
Come diventare il mio cane, Beati gli ultimi: Un po’ quello che succede quando vinci senza essere un vincente, quel tipo di imbarazzo che ad esempio io ho sempre provato nel vincere e quel tipo di strana e tutto sommato piacevole rilassatezza che invece ho sempre provato nel perdere...
Dino Amenduni, I partiti e la manovra: autolesionismo da guerra fredda?: Se siamo arrivati a una manovra che non mette d'accordo nessuno è proprio a causa dei veti incrociati: ogni leader ha voluto mettere la firma su un provvedimento correttivo che però ha rappresentato un elemento oggetto di contestazione parziale o totale da parte della controparte.

Nessun commento:

Posta un commento

(Con educazione, se potete. E meglio ancora se con un nickname a vostra scelta, se non vi dispiace, visto che la dicitura Anonimo è brutta assai. Qualora a nostro parere doveste esagerare, desolati, ma saremmo costretti a cancellare. Senza rancore, naturalmente.)

Posta un commento