sabato 23 aprile 2011

C'è YouCat?

del Disagiato

YouCat è arrivato in libreria pure da me e se devo essere sincero me ne sono reso conto solo oggi della sua gialla presenza. L’ho scoperto quando una signora mi ha chiesto: “Scusi è arrivato YouCat?”, e io, che sono libraio che perde di vista molto facilmente le novità (che ogni giorno sono parecchie) mi sono affidato al nostro vecchio e saggio computer che mi ha detto che sì, che il libro YouCat è arrivato. Avevo sentito parlare di questa specie di catechismo e siccome sono anche libraio e uomo prevenuto e che bada alle apparenze, l’avevo mentalmente criticato per il suo banale ammiccamento ai giovani (o alle nuove generazioni, come dicono in molti). YouCat come YouTube, avevo pensato. Da uomo prevenuto, appunto. Poi ho letto che il nome è la semplice abbreviazione di Youth Catechism e che non c’è, quindi, nessuna strizzatina d’occhio o volontà da parte della Chiesa di utilizzare l’accattivante gergo giovanile o cose simili. O magari c'è.

3 commenti:

  1. La scelta del titolo è oltremodo infelice, ero convinto fosse un libro sulla cura dei gatti domestici.

    RispondiElimina
  2. D'istinto ho pensato subito la stessa cosa.

    RispondiElimina
  3. YouCat, iDog

    manfredi

    RispondiElimina

(Con educazione, se potete. E meglio ancora se con un nickname a vostra scelta, se non vi dispiace, visto che la dicitura Anonimo è brutta assai. Qualora a nostro parere doveste esagerare, desolati, ma saremmo costretti a cancellare. Senza rancore, naturalmente.)