giovedì 20 ottobre 2011

C'è una cosa da aggiustare

del Disagiato

Lo so che non è interessante come discorso, ma due settimane fa, a casa mia, si è rotto lo sciacquone del water. Capita anche ai migliori, cosa volete farci. Insomma, la cassetta che contiene l'acqua non si riempie del tutto per colpa della guarnizione spostata o rovinata. Un rivolo d'acqua se ne esce da questa guarnizione, il galleggiante non arriva al punto giusto e il rubinetto non arresta il getto. Non so se mi sono spiegato. Cosa ho fatto? Ho infilato un braccio nel muro (la cassetta è nel muro dietro il water) e con immane fatica e grattandomi l'avambraccio ho provato a spostare la guarnizione, a centrarla, a calibrarla, a posizionarla. Ma niente. Da lì continua a passare acqua e il galleggiante non riesce a dare ordini al rubinetto, che insiste con il suo getto. Basta, di più non sono riuscito a fare. Sono un pigro e lo sconforto mi assale facilmente.

Cosa ho fatto dopo questi tentativi? Ho preso le pagine gialle e ho cercato un idraulico del mio paese. Di idraulici ce ne sono cinque. Ho chiamato il primo idraulico, ma il primo idraulico non risponde (mai, neppure se chiamo adesso risponde), il secondo ha una segreteria telefonica perenne, il terzo mi dice che è troppo occupato per venire da me ("occupato per un bel pezzo", mi ha risposto quando gli ho chiesto per quanto), il quarto non risponde (neppure se lo chiamo adesso) e il quinto mi ha detto " non se ne parla neppure, ho da fare", e mi ha messo giù il telefono. Cosa ho fatto, allora? Ho provato con il paese vicino al mio, anzi, con i due paesi accanto al mio. In uno c'è un solo idraulico e nell'altro due. Ho chiamato, ho illustrato la faccenda e tutti e tre mi hanno detto di essere troppo occupati.

Cosa ho fatto? Ho chiamato il proprietario di casa, gli ho spegato perplesso che nessun idraulico della zona ha intenzione di aggiustare quello che c'è da aggiustare e poi "scusa il disturbo, ma non avresti un numero da darmi?". "Certo che ce l'ho", mi ha detto, "e se dovesse fare resistenza digli che il numero te l'ho dato io. È una persona onesta e sta facendo dei lavori in casa mia". Bene. Allora ho fatto il numero datomi dal padrone di casa e ho atteso una risposta. Niente, nessuno ha risposto. Ho riprovato ma niente, ancora nessuna risposta. Ho provato anche poco fa e una segreteria telefonica mi ha detto di lasciare un messaggio. Ho lasciato un messaggio, spiegando cosa è capitato nel mio bagno e sottolineando che a segnalarmi il suo nome e stato il signor Tal dei Tali. Per sembrare una persona seria nel discorso ho utilizzato anche le parole "guarnizione", "sifone" e "disperazione".

Intanto il rubinetto dello sciacquone lo apro e lo chiudo quando mi serve. È da una settimana, più o meno, che faccio così. Nel muro, dietro il water, c'è un buco brutto da vedere. Ogni volta che entro in bagno lo guardo e lui guarda me. Deve essere la guarnizione. Per sistemare tutto, e per tornare alla normalità, sono disposto a pagare molto. 

17 commenti:

  1. Io mi sono rassegnato a ripararlo da solo. Il 25 di luglio. Mancava il ricambio, l'ho ordinato e l'ho avuto ai primi di ottobre. Neanche se fai da solo riesci a cavartela :-(

    RispondiElimina
  2. Gente strana gli idraulici. Una razza a parte.

    RispondiElimina
  3. Io me lo aggiusto da solo.
    Me lo ha insegnato mio padre quando avevo 10/12 anni.
    Usava me perchè avevo il braggio piccolo, anche adesso ci passa abbastanza bene.
    Era una cosa che detestavo fare e che detesto tutt'ora ma soltanto adesso capisco quanto sia stato importante imparare ad arrangiarsi nella vita.

    Se vuoi te lo sistemo io. Che modello è ?

    P.S. per evitare i graffi, insapona il braccio.

    RispondiElimina
  4. Grazie per la dritta ;)

    In quanto al modello, ho guardato ma non capisco. Deve essere un mix di pezzi che non sapevo esistessero in natura.

    RispondiElimina
  5. Dipende dal modello, se non è recente è una 'Pucci' che normalmente sul fondo ha pallina, che va rimossa per accedere alla guarnizione che va sostituita.
    Buon divertimento.

    RispondiElimina
  6. Ah, la Pucci. 15 anni fa anche io l'avevo cambiata da solo, andando in un negozio di ricambi per idraulico e spendendo pochissimo.
    Ques'anno invece ho chiamato l'idraulico e ho speso 90 euro (in realtà ha cambiato proprio tutto, anche la pallina, il tubo ecc.
    Diventano vecchi si rincoglionisce :-(
    E' che non avevo proprio voglia di mettere le mani dentro il muro (tipo bocca della verità)...
    Marco

    RispondiElimina
  7. Il fai da te non è un problema.
    Purtroppo tendiamo troppo spesso ad "adagiarci" ed aspettare che i lavori ce li faccia qualcun altro pensando (sbagliando) che non siamo capaci di fare queste piccole riparazioni.
    I problemi, caso mai, sono altri. Andare da da un rivenditore a comprare il pezzo da sostituire può essere più drammatico che cercare un idraulico perché rischi di trovarti davanti un tipo che ti parla in "tecnichese" e pretende che tu gli spieghi allo stesso modo di quello che hai bisogno.
    Ecco che sei costretto ad andare dal rivenditore con il pezzo da sostituire tra le mani (chiamasi "campione") sperando che la ditta produttrice non lo abbia sostituito con uno nuovo NON compatibile! Lo fanno apposta i bastardi...a te serve una semplice lampadina ma ti fanno cambiare l'intero impianto elettrico! ;-)

    RispondiElimina
  8. se vuoi ti passo il mio idraulico.
    però poi devi far benedire la casa, perchè dice una bestemmia ogni 0,000001 parole!
    http://fumaseidue.blogspot.com/2011/10/il-mio-idraulico-non-parla.html
    .. carino questo blog, ripasserò

    RispondiElimina
  9. Io gli dò anche di trapano, di stucco, di carta vetrata ma idraulica nulla di nulla, anzi, mi fa pure un pò schifo, lo confesso. Comunque dalle tue parti gli idraulici non possono lamentare crisi, è evidente :)in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  10. silvia
    Per le bestemmie posso sempre tapparmi le orecchie. Grazie per il "carino" e grazie anche per il post che, se permetti, ho trovato davvero divertente.

    RispondiElimina
  11. rigorosamenterosso
    Dalle mie parti molto probabilmente non si alzano dalla seìdia per meno di cinquecento euro. Oppure ce l'hanno con me.

    RispondiElimina
  12. I lavori piccoli per idraulici, elettricisti, eccetera sono poco remunerativi perché ne hanno di più grossi, tipo le ristrutturazioni.

    Se la libreria dovesse chiudere e non hai due mani sinistre hai un lavoro assicurato. L'unica è investire in attrezzi per lavorare.

    Dimenticavo: quelli che sono passati a casa mia sono dei disorganizzati che la metà basta. Uno di loro è anche molto stupido e si è giocato un buon numero di nuovi clienti.
    ilcomizietto

    RispondiElimina
  13. ok, questo è il classico posto in cui è necessario il commento dove si racconta la propria esperienza con l'idraulico.
    allora...
    io avevo una macchia nel muro nell'antibagno.
    d'accordo con il padrone di casa chiamammo l'idraulico che fece il sopralluogo e disse: vengo sabato prossimo alle 8.30.
    era il 14 aprile 2010.
    l'idraulico venne il 31 agosto 2010... dopo numerosi solleciti e dopo che la macchia si era espansa dall'antibagno alla camera e al soggiorno.

    RispondiElimina
  14. Rido sotto i baffi (che non ho).

    RispondiElimina
  15. un mio amico mi presentò un suo amico rumeno idraulico. Lavora in nero, eh. Stavo ristrutturando casa all'epoca e avevo il tuo stesso problema. La guarnizione era rotta a causa del calcare. Per 20€ mi sistemò la cosa e mi sistemò anche alcuni termosifoni di casa. Lo riaccompagnai poi io a casa sua in auto perchè era venuto in bus e poi si era fatto 1km a piedi.

    RispondiElimina
  16. Mi hai commosso in sole cinque righe.

    RispondiElimina
  17. ho costruito casa da 5 anni ed ho avuto 3 volte la rottura delle tubature dell'acqua dal contatore alla casa. vuoi sapere il colmo?hanno rattoppato 3 volte e non hanno ancora sostituito il tubo difettoso. comunque, per il tuo guasto vedi se riesci a fotografare i pezzi e recati a Provaglio all'ingrosso di materiale idraulico, ti serviranno con cortesia

    RispondiElimina

(Con educazione, se potete. E meglio ancora se con un nickname a vostra scelta, se non vi dispiace, visto che la dicitura Anonimo è brutta assai. Qualora a nostro parere doveste esagerare, desolati, ma saremmo costretti a cancellare. Senza rancore, naturalmente.)