mercoledì 26 gennaio 2011

regalo di laurea

di lo Scorfano

Così i ministri Gelmini e Sacconi appena ieri:
I genitori la smettano di regalare auto ai figli laureati, e ai neodottori offrano piuttosto il riscatto dei contributi relativi agli anni dell'università.
A me, per la laurea, i miei genitori non regalarono niente. Essi sostenevano di avermi appunto regalato la laurea.

16 commenti:

  1. A me regalarono una stilografica, fortunello che sono!

    RispondiElimina
  2. (se poi evitassi di fare i post con Word, si potrebbe anche sharare il feed anziché friendfeedarlo come se fosse cosa propria.

    RispondiElimina
  3. Va precisato che io ho, come mamma, una specie di nazista originaria di Sparta.

    RispondiElimina
  4. (ecco, confesso: non so di cosa parli.)

    RispondiElimina
  5. sottoscrivo la richiesta di fisk

    RispondiElimina
  6. Eh, d'accordo... Ma se io non capisco la richiesta, non capisco neppure la sottoscrizione...

    RispondiElimina
  7. Scorfano, i tuoi feed appaiono così sul Reader:


    /* Style Definitions */
    table.MsoNormalTable
    {mso-style-name:"Tabella normale";
    mso-tstyle-rowband-size:0;
    mso-tstyle-colband-size:0;
    mso-style-noshow:yes;
    mso-style-parent:"";
    mso-padding-alt:

    Se usi altri programmi di scrittura e poi copi ed incolli, sul blog prima di pubblicare dovresti controllare la scheda "modifica html" per togliere il superfluo.

    RispondiElimina
  8. Ah, proverò... Ma non posso garantire.

    RispondiElimina
  9. in ogni caso è meglio scrivere direttamente sul blog

    RispondiElimina
  10. Cosa che non riesco assolutamente a fare. Con wordpress non avevo problemi, mannaggia agli amici.

    RispondiElimina
  11. e possiamo chiederti che diavolo te lo impedisca, di grazia?

    RispondiElimina
  12. Quando scrivo, io correggo e ricorreggo e taglio e aggiungo ossessivamente, perché sono un po' labile psichicamente, immagino. E riesco a farlo solo su word o altri simili ammennicoli.

    RispondiElimina
  13. Quando mi laureai, i miei genitori mi invitarono a pranzo fuori (erano separati da alcuni anni, lo considerai un onore) e mio padre mi regalò un braccialetto.
    Tanto, mi disse, immagino che non ti vorrai mai sposare :-D

    RispondiElimina
  14. Ecco, sì, non volgio fare proprio lo spartano: invitarono fuori a cena me, la mia fidanzata di allora e un paio di miei amici. Ma di automobili nemmeno a parlarne.

    RispondiElimina
  15. Forse perché avevi un papà e non un papi.
    Ciao, professo'.

    RispondiElimina
  16. Fai tutto in word, poi copi/incolli in wordpad o simile (così perdi tutte le formattazioni) e poi da wordpad copi/incolli nel blog.

    [ :D :D :D la piattaforma odia anche te :D :D :D ]


    Io non mi sono laureata, ma quando mi sono diplomata i miei mi dissero che avevo fatto solo il mio dovere

    RispondiElimina

(Con educazione, se potete. E meglio ancora se con un nickname a vostra scelta, se non vi dispiace, visto che la dicitura Anonimo è brutta assai. Qualora a nostro parere doveste esagerare, desolati, ma saremmo costretti a cancellare. Senza rancore, naturalmente.)